SINISTRI STRADALI: AL VIA LA NEGOZIAZIONE ASSISTITA OBBLIGATORIA

0 Comment
SINISTRI STRADALI: AL VIA LA NEGOZIAZIONE ASSISTITA OBBLIGATORIA

NEGOZIAZIONEL’art. 3 del D.L. n. 132/2014 stabilisce che, in materia di infortunistica stradale, la negoziazione assistita diviene obbligatoria.

Si tratta di una nuova condizione di procedibilità per chi avrà intenzione di esercitare un’azione in giudizio in materia di risarcimento del danno da circolazione di tutti i veicoli e i natanti (senza limiti di importo).

Tale novità fa si che gli avvocati dovranno gestire diversamente la materia relativa al risarcimento del danno conseguente ad un sinistro stradale.

La ratio di tale istituto è quella di tentare, preliminarmente, di risolvere amichevolmente il contenzioso al di fuori delle aule del tribunale.

Quanto detto è vantaggioso per il danneggiato in quanto, mentre prima… per ottenere il risarcimento del danno in via giudiziale doveva attendere il lungo corso della giustizia (si parla di anni) ed anticipare spese legali, oggi sarà possibile, prima di adire il Tribunale, tentare di raggiungere in via extra giudiziale un accordo amichevole con la compagnia assicuratrice di parte danneggiante.

In concreto, in base alla nuova normativa, il danneggiato, tramite il suo avvocato, deve invitare l’altra parte a stipulare una convenzione di negoziazione assistita.

Se l’altra parte non aderisce all’invito o lo rifiuta entro 30 giorni dalla sua ricezione, la condizione di procedibilità si considera avverata e si può iniziare il processo.

Invece se l’invito viene accettato, le parti, con i loro avvocati, redigono la convenzione di negoziazione assistita in forma scritta.

Gli avvocati certificano l’autografia delle sottoscrizioni apposte alla convenzione sotto la propria responsabilità professionale.

Se le parti non raggiungono un accordo entro il termine concordato nella convenzione di negoziazione assistita, si redige la dichiarazione di mancato accordo, certificata dagli avvocati.

La condizione di procedibilità si considera avverata e si può quindi iniziare o proseguire il processo.

In caso di accordo, invece, lo stesso costituisce, al pari di una sentenza, titolo esecutivo anche per l’eventuale iscrizione di ipoteca giudiziale.

Per ottenere ulteriori informazioni gli iscritti potranno contattare lo studio legale La Teana, presso la sede Cisal di Via Torino 95, nei giorni di Martedì e di Giovedì dalle ore 16 alle ore 18 (06.3207858) oppure potranno telefonare, ore serali, al nr. 349/8765511.

 

Lascia un commento