Roma, Cisal: emergenza salute in tribunale causa caldo

14 Lug 2015
Ministero Giustizia
0 Comment
askanews

Paola Saraceni: garantire condizioni accettabili è un obbligo

Nella nota della Cisal si sottolinea come sia “urgente provvedere alla riparazione dell’impianto o a predisporre sistemi mobili di raffrescamento in ausilio o a spostare il personale in aule adeguatamente climatizzate. Si rammenta, altresì, che la situazione è fortemente aggravata dalle temperature estreme esterne anche maggiori di 35 gradi centigradi e dall’effetto serra determinato dalle vetrature continue”. I lavoratori segnalano poi che nei locali delle cancellerie la temperatura oscilla tra i 29 gradi ed i 31, rendendo impossibile il lavoro.

La Saraceni spiega che “il personale in queste condizioni rischia cefalee, disidratazione, incapacità termoregolare e a concentrarsi. L’obbligo di garantire condizioni microclimatiche accettabili è normato dal legislatore dal D.lgs 81/08 ed è incarico al datore di lavoro e ai dirigenti che devono agire sia sugli impianti che sugli strumenti organizzativi. La norma è sanzionata penalmente in quanto tale materia intacca fortemente sulla salute e sicurezza dei lavoratori”.

Vai all’articolo integrale

Written by  @Cisal-Fpc

Lascia un commento