Permessi ex L. 104/92 e ss. mm. ii

0 Comment
Permessi ex L. 104/92 e ss. mm. ii

Catanzaro: Palazzo corte d'appello e procuraLettera trasmessa al Dirigente Amministrativo d.ssa C. Bonarrigo – Procura della Repubblica Catanzaro

In riferimento alla direttiva del 10 ottobre 2014, n. 219/2014 int., si evidenzia come la natura stessa dei permessi di cui all’oggetto, non sempre ne consente la piena programmazione.

Ben si comprendono le esigenze organizzative dell’Ufficio, che però crediamo non possano sminuire la…. portata dei benefici di cui alla L. 104/92: la programmazione richiesta, da presentarsi entro il 30 del mese precedente, può in molti casi rendersi impossibile, mentre può verificarsi, e neanche troppo raramente presumiamo, che un lavoratore debba assentarsi improvvisamente per le esigenze di cui alla norma in esame.

D’altra parte, lo normativa è nata con l’intento di spostare sul lavoratore le incombenze derivanti dall’invalidità di un congiunto per sgravarne il peso dallo Stato che non è in grado di farsene carico: per questo, crediamo che le interpretazioni della legge 104/92 non possano e non debbano essere troppo restrittive nei confronti dei lavoratori destinatari dei benefici previsti dalla norma..

Si chiede in conclusione, di voler rivedere il contenuto della direttiva citata, considerando come la programmazione richiesta appaia troppo rigida rispetto alla natura dei benefici in questione.

Si ringrazia sin d’ora dell’attenzione, e si resta in attesa di conoscere le determinazioni nel merito da parte della S. V.

Il Segretario Generale

Paola Saraceni

347.0662930

 

Lascia un commento