COORDINAMENTO NAZIONALE DIFESA – Situazione del Personale civile del Ministero della Difesa

0 Comment
COORDINAMENTO NAZIONALE DIFESA – Situazione del Personale civile del Ministero della Difesa

aea68e2a-1076-4ef7-af20-9f0958bc042701MediumAl Ministro della Difesa Roberta Pinotti

Onorevole Ministro,

Le scriviamo con riguardo alla situazione del personale civile della Difesa.

Nel corso della riunione del Consiglio supremo di Difesa del giugno 2014, sono emerse le linee guida del futuro del sistema Difesa del Paese.

In particolare, in quello che si configurerà come il “Libro Bianco”, si parla del prossimo nuovo modello organizzativo generale che dovrà prevedere, tra l’altro, una maggiore integrazione e una migliore sinergia tra la componente civile e quella militare, anche con riferimento ai percorsi formativi e addestrativi.

Ma soprattutto, si è fatto riferimento alla necessità di prevedere nuovi ruoli per… il personale civile, al quale vanno garantite le possibilità di crescita meritocratica e di valorizzazione culturale e professionale.

Alla luce di quanto emerso nell’occasione sopra richiamata, siamo a chiederLe che questi principi trovino una concreta applicazione in provvedimenti legislativi da parte del Parlamento che sarà destinatario del citato Libro Bianco.

Crediamo infatti, che il ruolo del personale civile del Ministero della Difesa debba essere fortemente rilanciato, e che non si possa perdere questa occasione.

Un moderno modello di difesa infatti, non può prescindere anche da queste figure, la cui attuale collocazione appare assolutamente marginale ed inadeguata.

Al riguardo, chiediamo a quale punto sia lo schema di DPCM relativo alle tabelle di corrispondenza tra i livelli economici di inquadramento tra gradi militari e posizioni civili, strumento fondamentale per regolare i processi di mobilità dei lavoratori.

Su questi argomenti, chiediamo un Suo autorevole intervento, Signor Ministro, nell’interesse di quel personale civile che ci sembra ancora essere considerato di serie B, mentre risulta essere organico e indispensabile ad ogni futura ipotesi di riorganizzazione del modello della nostra Difesa.

La ringraziamo per l’attenzione, restiamo in attesa di conoscere le sue determinazioni nel merito.

Il Segretario Generale

Paola Saraceni

347.0662930

 

Lascia un commento