COORDINAMENTO NAZIONALE DIFESA: Interrogazione parlamentare sulla gestione della mobilità del personale civile del Ministero della Difesa

0 Comment
COORDINAMENTO NAZIONALE DIFESA: Interrogazione parlamentare sulla gestione della mobilità del personale civile del Ministero della Difesa

aea68e2a-1076-4ef7-af20-9f0958bc042701MediumA seguito di una interrogazione parlamentare (n. 3-01219) avanzata da alcuni senatori del M5S sulla gestione della mobilità del personale civile del Ministero della Difesa, il Sottosegretario G. Alfano ha affermato che PERSOCIV ha l’obbligo di tenere conto dei pareri espressi dai competenti Organi programmatori, istituzionalmente deputati a valutare le esigenze funzionali organizzative della Difesa che di fatto, quindi, decidono su questa delicata materia attraverso detti pareri che vincolano la competente Direzione Generale.

Il CCNI Difesa del 6 luglio 2000 prevede un’autonomia del D.G. in presenza di casi gravi o fruizione dei benefici di cui alla legge 104/92, ma nella prassi più recente, anche in questi casi PERSOCIV chiede il parere agli Organi programmatori, che è vincolante ai fini del trasferimento richiesto.

Sarebbe auspicabile che nella materia, così come accade negli altri Ministeri, fossero previste precise procedure di mobilità, da attivare per mezzo di idonei interpelli.

Il Segretario Generale

Paola Saraceni

347.0662930

Lascia un commento