COORDINAMENTO GIUSTIZIA – La sicurezza all’interno degli Uffici giudiziari.

28 Mag 2015
Ministero Giustizia
1 Comment
trib

Lettera al Presidente del Consiglio Superiore della Magistratura Sergio Mattarella, al Presidente del Consiglio Matteo Renzi a Al Ministro della Giustizia Andrea Orlando

Questa O. S. deve stigmatizzare, suo malgrado, il nuovo gravissimo episodio verificatosi all’interno del tribunale di Lodi, dove una donna ha tentato di aggredire un magistrato donna con un coltello lungo ben 32 centimetri, portato con sé da casa (la signora proveniva da Napoli).

Nell’attentato è rimasta ferita un’impiegata del Tribunale, che ha tentato di difendere il giudice dall’assalto.

L’episodio ha potuto verificarsi in quanto il metal detector posto all’ingresso del Tribunale risulta essere rotto da mesi ed il Comune di Lodi, responsabile della sua manutenzione, non ha provveduto alla necessaria riparazione in quanto lamenta è creditore di ingenti somme da parte del Ministero della Giustizia.

Uno scenario – ci sia consentito – paradossale: a pochi chilometri da Milano, dove poche settimane fa si è consumata una strage nel locale Tribunale, e dopo che si era levato un coro unanime di protesta e di indignazione tra il personale giudiziario tutto (dagli uscieri ai magistrati) chiamato ad operare in condizioni di pericolo ormai costante, abbiamo dovuto assistere ad un nuovo episodio, che non è sfociato in un’altra tragedia per puro caso.

Il personale giudiziario da anni è costretto a lavorare in condizioni di grave carenza di organico, con carichi di lavoro insostenibili, svolgendo spesso mansioni superiori senza vedersele riconosciute: eppure, nonostante tutto, questi lavoratori hanno… garantito il funzionamento dei loro uffici, con spirito di sacrificio ed altissimo senso del dovere.

Ma ora la misura è colma: il personale comincia ad aver paura di recarsi in ufficio, non è possibile che i tribunali italiani assomiglino sempre di più a quelli di una Repubblica centroamericana degli anni Sessanta.

Chiediamo allora alle SS. LL., ognuna nell’ambito della Sua competenza, che tutti gli uffici giudiziari siano presidiati e protetti in modo adeguato, servendosi del personale di polizia penitenziaria in considerazione della loro specifica professionalità.

Lo chiediamo per tutelare tutti i lavoratori della Giustizia, per la dignità di quei luoghi ove la stessa viene amministrata nel nome del Popolo Italiano.

Il Segretario Generale

Paola Saraceni

347.0662930

 

 

Written by  @Cisal-Fpc

One thought on “COORDINAMENTO GIUSTIZIA – La sicurezza all’interno degli Uffici giudiziari.

  1. Pingback:Sicurezza degli Uffici Giudiziari – Il Consiglio Superiore della Magistratura riscontra la nostra nota | Cisal-Fpc

Lascia un commento