CISALSCUOLA NOTIZIARIO N. 410 – AGGIORNATO AL 26.6.2015

0 Comment
CISALSCUOLA NOTIZIARIO N. 410 – AGGIORNATO AL 26.6.2015

scuola2DDL RIFORMA SCUOLA APPROVATO AL SENATO

Il DDL di Riforma della Scuola è stato licenziato da Palazzo Madama con 159 voti favorevoli e 112 contrari e viene inviato di nuovo alla Camera per il via libero definitivo.

Sul provvedimento il governo ha posto la fiducia presentando in aula un maxiemendamento. La commissione non ha concluso il lavoro e il testo è approdato in aula senza mandato al relatore.

Il provvedimento è stato fortemente contestato sia all’interno che all’esterno dell’ Aula, visti i molti punti di criticità che solleva, con un inizio di prossimo anno scolastico che si prevede all’insegna del caos.

Circa i contenuti rimandiamo ad un’attenta lettura della scheda di sintesi pubblicata da orizzontescuola.it che tocca tutti gli argomenti del testo: maggiore autonomia con monte ore rimodulato, 100mila assunzioni (il piano presenta forti criticità, come illustreremo nella sintesi sottostante), concorso 2015 per ulteriori 60mila assunzioni dal 1° settembre 2016, rimodulazione della Scuola dell’Infanzia, costituzione di albi, ambiti territoriali e reti di scuole (che porterà alla soppressione di numerose segreterie), Pof triennale, scelta docenti di pertinenza dei dirigenti scolastici (il provvedimento più contrastato) con le modalità di conferimento degli incarichi e di accettazione, dirigenti valutati da ispettori del Miur ogni tre anni, novità dei docenti di Scienze motorie alla scuola primaria, formazione docenti e bonus, limite dei 36 mesi per i contratti a termine a partire dal 1° settembre 2016 (altro punto contestatissimo), sistema e comitato di valutazione, staff del dirigente e tutte le altre numerose novità sono ottimamente riassunte dalla redazione di orizzontescuola.

Ora l’ultima parola ai deputati della Camera è prevista per il 7 luglio in un clima che si prevede incandescente.

I PUNTI DI CRITICITA’ NEL PIANO DI ASSUNZIONE DEGLI INSEGNANTI

Il piano straordinario di assunzioni dei docenti per l’ a.s. 2015/16 prevede le seguenti immissioni in ruolo:

• 51.889 per coprire i posti vacanti di insegnamento: da settembre 2015;

• ulteriori 55.258 immissioni in ruolo nell’ organico aggiuntivo dell’autonomia: avverranno in corso d’anno scolastico 2015/16, con decorrenza giuridica 1.9.15 ed economica 1.9.16. Gli assunti in corso d’anno saranno titolari degli ambiti e saranno condizionati dalla scelta del dirigente e dal dover rimanere in una scuola per 3 anni, salvo proroga di ulteriori 3 anni se non cambia il Pof (prima criticità).

• Queste 107.147 assunzioni riguardano: docenti in Graduatoria ad Esaurimento, vincitori e idonei del concorso 2012: dovranno fare domanda per le varie province dove c’è posto (seconda criticità). Non c’è obbligo di priorità sul sostegno.

• Gli abilitati di seconda fascia d’istituto dovranno sostenere le prove del nuovo concorso che sarà bandito entro il 1° ottobre 2015 (si ipotizzano 60.000 assunzioni dal 1° settembre 2016). Si tratta di tutti quei docenti abilitati tramite Tfa, Pas, laurea in Sfp, diplomati magistrali anteriormente al 2001/02, molti dei quali sono docenti che insegnano da anni con incarichi annuali o al termine delle attività didattiche o delle lezioni e che stante la Sentenza della Corte di Giustizia Europea il governo doveva immettere in ruolo se con 36 mesi di servizio (terza criticità).

CORTE COSTITUZIONALE SBLOCCA I CONTRATTI DEGLI STATALI, MA SENZA EFFETTO RETROATTIVO

IL GOVERNO ORA LI RINNOVI SUBITO

La Consulta in data 23 giugno ha ritenuto illegittimo il blocco dei contratti del pubblico impiego, ma la pronuncia… non ha effetto retroattivo. Di fatto la Consulta salva il governo da un maxi risarcimento di 35 miliardi di euro, ma priva milioni di statali di un sacrosanto diritto a recuperare i propri sudati soldi. Gli stipendi degli statali sono fermi dal 2010, con i blocchi 2011, 2012 e 2013.

Ora il governo, che aveva già previsto il blocco fino al 2019, dovrà ora per forza procedere al rinnovo dei contratti, in primis quello del personale della scuola.

CONTRATTI A TERMINE: CONSULTA RINVIA SINE DIE

Dopo la sentenza della Corte di Giustizia Europea del 26 novembre 2016 che stabilì illegittimo (in assenza di concorsi dal 1999 al 2011) la reiterazione dei contratti al personale precario della scuola, stabilendo la relativa assunzione a tempo indeterminato la Corte Costituzionale ha rinviato sine die la decisione fortemente attesa da precari, relativi legali e giudici del lavoro. In attesa delle disposizioni della Consulta i giudici del lavoro non potranno stabilire se i precari hanno diritto all’ assunzione o ad un semplice risarcimento o ad entrambi i diritti.

Intanto nel DDL di riforma della scuola i volpini del governo hanno introdotto la norma che vieta un nuovo contratto, a partire dal 1° settembre 2016, per chi ha raggiunto i 36 mesi, stravolgendo e umiliando lo spirito della Sentenza della Corte di Giustizia Europea.

L’ auspicio è che la Consulta definisca presto una data (non remota) per l’ atteso pronunciamento, soprattutto per non suscitare nei lavoratori un senso di abbandono anche da parte di una suprema istituzione.

 ORGANICI ATA: CHIESTA DAI SINDACATI LA SOSPENSIONE DEL TAGLIO DI 2.020 POSTI

Il 25 giugno i Sindacati hanno chiesto al Ministero, rappresentato dal Sottosegretario Faraone, di sospendere il taglio di 2.020 posti di personale Ata previsto dalla Legge di Stabilità.

Il Sottosegretario si è impegnato ad una verifica e ha aggiornato l’incontro al prossimo giovedì 2 luglio.

 MOBILITA’ ATA 2015/16: DALLA NOTIFICA DEL PUNTEGGIO 10 GIORNI PER EVENTUALI RECLAMI

Ricordiamo al personale Ata che in questi giorni sta ricevendo le notifiche dei punteggi relativi alla mobilità che il termine per eventuali reclami relativi all’ attribuzione del punteggio decorre dalla notifica e scade entro il 10° giorno successivo.

 TFR DOCENTI PER CONTRATTI SCADUTI IL 30 GIUGNO: IN PAGAMENTO TRA IL 1° LUGLIO E IL 30 SETTEMBRE 2015

Decorso il termine dei 12 mesi previsto dalla Legge di Stabilità 2014, l’ Inps dovrà ora liquidare i TFR spettanti ai docenti con contratto al 30 giugno 2014 entro 3 mesi, dunque dal 1° luglio al 30 settembre 2015.

PUBBLICATE LE LINEE GUIDA DEI NUOVI CPIA

Pubblicato in data 8 giugno in G.U. il Decreto Interministeriale che definisce l’autonomia dei Centri Provinciali per l’Istruzione degli Adulti. Le linee guida definiscono: 1. l’assetto organizzativo dei CPIA, 2. l’assetto didattico, 3. gli strumenti di flessibilità (accoglienza e orientamento, personalizzazione del percorso, fruizione a distanza, i quadri orari dei percorsi di primo e secondo livello, l’articolazione oraria dei percorsi di alfabetizzazione).

 AT VI PESARO HA PUBBLICATO IL DECRETO DI TRASFORMAZIONE DEL RAPPORTO DI LAVORO (PART TIME)

L’ Usp di Pesaro ha pubblicato il 19 giugno sul proprio sito il decreto relativo all’ attribuzione dei part time.

UTILIZZAZIONI LICEI MUSICALI: IL MIUR NON HA ANCORA PREDISPOSTO I MODELLI DI DOMANDA

Le domande di utilizzazione nei Licei Musicali devono essere presentate tra il 1° e il 15 luglio, ma il nostro solerte Ministero non ha ancora predisposto i relativi modelli. Alcuni Uffici Scolastici ne hanno predisposto uno sostitutivo.

PROMEMORIA SCADENZE DAL 26 GIUGNO AL 29 LUGLIO

30 GIUGNO: termine per la richiesta di assegno per il nucleo familiare per il periodo 1°.7.2015/30.6.2016, modello cartaceo;

2 LUGLIO: per il personale docente, fino alle ore 14.00 tramite istanze online, scioglimento della riserva, inserimento titolo di specializzazione per il sostegno e Riserva di cui alla L. 68/99 relativi alle Graduatorie ad Esaurimento;

3 LUGLIO: per il personale Ata, fino alle ore 14.00 tramite istanze online, invio del Modello G, scelta delle istituzioni scolastiche per il personale Ata incluso nelle graduatorie dei 24 mesi;

1 – 15 LUGLIO: domanda per utilizzazioni e assegnazioni provvisorie per i docenti della scuola secondaria di I e II grado, modalità di inoltro online;

ENTRO I PRIMI 7 GIORNI dalla cessazione del contratto: NASpI, indennità di disoccupazione;

29 LUGLIO: pubblicazione dei movimenti del personale ATA.

CI TROVI A

FANO, VIA RISORGIMENTO 8/B (SEDE DIPARTIMENTO SCUOLA) – PESARO, GALLERIA DEI FONDITORI 3 (SEDE CONFEDERAZIONE)  FERMIGNANO, VIA MAZZINI 7/A  FAX: 0721.808186; CELL. 347.9010882 cisalscuolapesaro@alice.itwww.cisal-fpc.it ; www.cisal.org ;

 

 

Lascia un commento