Assemblea dei lavoratori in servizio presso L’USSM di Palermo

13 Lug 2015
Ministero Giustizia
0 Comment
WP_20150703_12_09_53_Pro

Lettera trasmessa al Sottosegretario alla Giustizia Cosimo Maria Ferri; al Capo del Dipartimento  della Giustizia Minorile al Direttore Generale del personale dr. Di Mauro; aAl Direttore del Centro della Giustizia Minorile di Palermo

Questa O. S., a seguito dell’assemblea tenuta con i lavoratori dell’USSM di Palermo, evidenzia alcune problematiche emerse durante l’incontro, con la richiesta urgente di disporre quanto necessario per ovviare alle stesse.

Si chiede innanzi tutto il pagamento anticipato forfettario delle missioni e degli spostamenti sul territorio, insieme con l’assegnazione di un autista per l’auto di servizio e l’assicurazione casco per il personale che ad oggi guida l’auto a suo rischio e pericolo.

Occorre destinare delle risorse alla pulizia dei locali, che versano in condizioni assolutamente non idonee a quanto previsto dalla normativa in materia di igiene e sicurezza nei luoghi di lavoro.

Il servizio di portineria è assai carente, e ciò comporta ulteriore rischi per il personale  e disagio per l’utenza, mentre le norme sulla sicurezza del Tribunale costringono il personale che vi deve fare accesso a lunghi e faticosi percorsi.

Infine, si evidenzia il numero sempre più esiguo dei buoni pasto che vengono corrisposti ai lavoratori. Tali problematiche sono state più volte sollevate dai dipendenti dell’Ussm di Palermo e seppure sostenute dal responsabile dell’ufficio non hanno trovato mai completo accoglimento per mancanza di fondi.

Ma tale motivazione deve necessariamente essere superata perché secondo le più elementari leggi sulla sicurezza e salubrità nei luoghi di lavoro, non si può accettare che i dipendenti vivano in un ambiente palesemente insalubre e che non rispetta le regole minime e di pulizia. (le pulizie di tutto l’ufficio vengono effettuate da due inservienti in un’ora circa) tempo assolutamente insufficiente anche per effettuare  solo le pulizie ordinarie figurarsi quelle straordinarie.
Si chiede pertanto alle SS. LL., ognuna per quanto di rispettiva competenza, di voler intervenire al fine di sanare le situazioni descritte.

 

Il Segretario Generale

Paola Saraceni

347.0662930

Written by  @Cisal-Fpc

Lascia un commento