ACANFORA (CISAL FPC): SULLO SPORTELLO DI PROSSIMITA’ AL PALAZZO DI GIUSTIZIA DI TOLMEZZO SIAMO CONTENTI MA…..NON TANTO!

23 Dic 2015
Ministero Giustizia
0 Comment
11221944_940330772679620_7385438709147759138_en

FullSizeRenderCOMUNICATO STAMPA

Meglio tardi che mai” è il primo commento a caldo del Segretario Generale della CISAL FPC del Friuli V.G. – Enrico ACANFORA all’indomani della firma  che dà attuazione alla nascita dello sportello di prossimità presso il Tribunale di Tolmezzo con finalità di acquisizione e trasmissione di atti documenti giudiziari per consentire al cittadino di presentarli e ritirarli oltre che a verificarne lo stato della procedura. “Dopo lo scempio della chiusura del Tribunale di Tolmezzo creando non pochi danni sull’intero indotto economico della Carnia, dichiara ACANFORA, vediamo con successo l’apertura di questo sportello anche perché evita che il cittadino possa fare chilometri per raggiungere il capoluogo Friulano per recarsi presso gli Uffici Giudiziari. Di sicuro – continua il sindacalista – Tolmezzo meritava ben altra sorte che un semplice sportello per quanto mi riguarda la ferita è ancora aperta. A tal proposito, ricordiamo la grossa vertenza portata avanti dal Sindacato, dagli Ordini degli Avvocati e dall’allora sindaco di Tolmezzo Zearo.

Quello che non condivido assolutamente è che il servizio venga affidato al personale della Regione che deve essere formato attraverso appositi corsi di formazione. Preciso per evitare equivoci, che non ho nulla nei confronti dei dipendenti della Regione che sono altamente qualificati a svolgere altre importantissime funzioni, non capisco perché non possa essere utilizzato il personale della giustizia che era in servizio presso lo stesso Tribunale ed ora assegnato agli Uffici di Udine. E’ già qualificato, esperto, può di sicuro svolgere al meglio quel servizio di prima informazione e redazione di alcuni atti che potrebbero essere la finalità dello sportello”

Per questo, conclude ACANFORA – la CISAL FPC del Friuli V.G. chiederà un incontro con il Presidente del Tribunale ed il Procuratore della Repubblica di Udine al fine di esaminare la possibilità di percorrere la strada dell’utilizzo del personale della Giustizia che, sentito per le vie brevi, sarebbe felicissimo e, contestualmente, metteremmo in pratica le tre famosi magiche frasi: Efficienza, Efficacia ed Economicità.

 

Written by  @Cisal-Fpc

Lascia un commento